giovedì 10 marzo 2011

Tutto si ferma

Mamma mia che bella giornata che è oggi..! mi affaccio subito alla finestra, il sole caldo con i suoi raggi mi inonda il viso e mi prende una voglia sfrenata di fotografare il cielo perchè oggi sembra più azzurro di sempre. Prendo la macchina fotografica ed ecco: Monte Morello, l'Abetone, la Calvana, il Cimone tutti a mia disposizione, modelli perfetti per questo giorno di inspiegabile euforia. Corro dall'altro lato della casa, di qua la vista è più "cittadina", si respira aria di trantran quotidiano: macchine dirette a lavoro, ambulanze che sfrecciano di qua e di là, rumori di clacson e brusche frenate, casalinghe indaffarate con 10000 buste della spesa, vecchietti a passeggio e poi...una cosa coglie la mia attenzione più delle altre. Una mamma mano nella mano col suo bambino di si e no 3 anni, tutto incappucciato che passeggiano sul marciapiede. Ad un certo punto tre ragazzi (che sicuramente hanno fatto forca..ma come rimproverarli con una bella giornata come questa?!?) arrivano calciando un pallone e forse non si accorgono con quel loro gesto di aver icuriosito il bambino di 3 anni. Avete presente i cartoni di Holly e Benji o quelli di Mila e Schiro quando tutto si ferma, ed il pallone prima di arrivare in rete o dall'altra parte del campo ci impiega quasi 2 puntate? Ecco quei ragazzi lo hanno fatto: hanno bloccato il tempo di quel bambino, lo hanno letteralmente ipnotizzato. Che bellezza se si potesse essere rapiti come i bambini da delle cose così semplici come il calcio ad un pallone!

6 commenti:

  1. Che bellissima immagine hai evocato! Dolce e ben descritta :-)

    RispondiElimina
  2. Complimenti, sei veramente brava! Anche a me piace guardare ciò che mi succede intorno e perdermi in congetture!

    RispondiElimina
  3. bello, l'inizio delle belle giornate rapisce sempre anche me.. scrivi molto bene ;)

    RispondiElimina
  4. Rubiamo gli occhi ai bambini! (metaforicamente)

    RispondiElimina
  5. ahahah si potrebbe provare :P

    RispondiElimina